in , , , ,

La “pioggia di milioni” dalla manovrina di bilancio, non ha assicurato lo stipendio natalizio ai Forestali

Alla fine è andata come tutti si aspettavano , cioè passare il Natale senza stipendio. E’ quello che i Forestali siciliani si attendevano. Nonostante  la manovrina abbia partorito il Topolino e reperito la parte economica per il settore forestale, la variazione di bilancio mette all’asciutto i lavoratori anche per le feste di quest’anno.

Niente soldi nella maggior parte dei conti correnti dei lavoratori, con qualche voce di accredito in qualche provincia o distretto che non trova conferme reali di un sistema che si ripete puntualmente. Oltrepassando tale momento nel mese di dicembre, tutto il sistema regionale và  in blocco tra variazioni e manovrine fatte sempre in periodi incompatibili con le esigenze dei lavoratori in genere.

Penalizzati dunque da una problematica che mette in ginocchio tante famiglie che, in tale periodo si trova scoperto economicamente dopo altrettanti mesi di lavoro e anticipo fondi per recarsi al lavoro. Una situazione che tutti sanno e e vivono con angoscia e trepidazione, in attesa di capire se quest’anno fosse diverso dall’altro. Non basta ai forestali, leggere che sono stati reperiti 33 milioni per il settore se oggi, per  le festività tutti sono con il portafoglio vuoto. Un problema che nessuno riesce a risolvere con gli stessi sindacati che ormai pur conoscendo e avallando il tutto, si limitano a incontri e pubblicazione di comunicati innocui al sistema.

Nonostante tutto e tutti, Buon Natale a chi vive e soffre tale situazione …

What do you think?

-1 points
Upvote Downvote

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Covid e restrizioni, Palazzo Chigi precisa: rispetto coprifuoco se si va da parenti-amici

Il vaccino è arrivato in Italia. 9750 dosi del vaccino anti-Covid di Pfizer-Biontech ha varcato la frontiera del Brennero