in , , ,

La protesta dei tassisti. “Abbiamo bisogno di soldi, non si arriva a fine mese”

Rifinanziamento dei fondi destinati al comparto dei tassisti con il bando Filiera del Turismo e sviluppo Toscana e riattivazione del canale sui voucher destinati alle categorie deboli.Sono queste le promesse strappate al presidente della Regione Toscana Eugenio Giani dalla delegazione dei tassisti toscani nell’incontro di questa mattina, rappresentata da Claudio Giudici, Presidente Nazionale Unione Radio Taxi Italia.

«Abbiamo ottenuto questo incontro con il presidente perché il nostro settore non ce la fa più, abbiamo bisogno di soldi. Non si riesce ad arrivare a fine mese»,  spiega Giudici. Quella dei tassisti è un’altra categoria che soffre, non solo in Toscana, perché alimentata sopratutto dai flussi turistici che, causa Covid, si sono praticamente azzerati.

Questa mattina erano in molti in  piazza Duomo, tutti con i loro taxi schierati in segno di protesta. «Abbiamo chiesto come mai sono rientrati così in pochi negli elenchi degli aventi diritto alle risorse del bando Filiera Turismo». Da quello che si legge sul sito di sviluppo Toscana, società in house della Regione, che ha gestito i fondi del bando “la dotazione finanziaria finora disponibile era pari a un milione di euro, risorse da integrare, fino alla concorrenza dell’importo di euro 5 milioni, per effetto della riprogrammazione del POR FESR 2014-2020”.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Scende a 1,14 l’Rt in Emilia-Romagna ma, ancora 47 morti

Buongiorno Edicola. Le Prime Pagine di oggi 22 Novembre