in , , , , ,

Nuovo contratto dei dirigenti regionali. Musumeci: «Avuti i diritti mi aspetto i doveri!» Antonio David: Per noi Forestali niente diritti ?

Dopo sedici anni di blocco il personale dirigente della Regione Siciliana può avere il rinnovo del proprio contratto. Lo ha deciso il governo Musumeci, che ha autorizzato l‘Aran a riavviare il percorso di certificazione del Contratto collettivo. Il nuovo accordo presenta forti elementi di novità, rispetto alla obsoleta disciplina risalente al 2002. Dal punto di vista economico, il contratto riconosce esclusivamente l‘adeguamento tabellare in misura identica a quella di tutti i comparti pubblici (in totale, meno di diecimila euro per ogni dirigente). Pone, tuttavia, le basi per differenziare sensibilmente, in futuro, le retribuzioni cosiddette “di posizione” che dovranno essere ancorate alle effettive responsabilità, con esclusione di appiattimenti che hanno finora consentito la “fuga“ dalle postazioni più complesse.

Spero che tutti adesso vogliano fare fino in fondo il proprio dovere. Dal canto nostro, abbiamo già pronto anche il Piano formativo, che aiuterà il personale ad acquisire nuove abilità e conoscenze. – conclude – Ringrazio l’assessore Zambuto per l’impegno con cui ha seguito la definizione delle procedure. Sono convinto che la nuova disciplina negoziale, assieme alla riorganizzazione delle strutture dirigenziali voluta dalla Giunta con il taglio di circa 400 posizioni dirigenziali, possa contribuire ad una svolta nella gestione della amministrazione regionale».

N.B. Breve e concisa riflessione – -“Ora la domanda nasce come il cacio cavallo sui maccheroni . E sui Forestali cosa dice ? Attendere prego o rimandiamo tutto attorno le elezioni quando i lavoratori presi sempre con cappio al collo , abbassiamo le braghe e rinnovano la fiducia a coloro che non dovevano farci fermare nemmeno un giorno ? Certamente non parliamo del contratto economico, ahime (che gran guadagni…) ma della stabilizzazione tanto paventata e sbandierata ai quattro venti. Nessuno parla più di niente, non si sa nessuna notizia sulla discussione all’ARS del rinnovo del comparto, i sindacati non parlano più , anzi continuano a dire che abbiamo fatto e che faremo, ma quando ? Siamo a Natale e siamo tutti più buoni, facciamo finta di niente , tutto passa e tra un pò passiamo ad un altro anno…. ma quando ? Soltanto buoni a fare selfie e comunicati di continuo per “ammorbidire” il lavoratore dell’impegno che stanno attuando, ma quando, ma dove ? Quanta carte e quante parole buttate al vento, un vento che spira solo in un verso è certamente non è quello del lavoro continuo e duraturo. Cari amici e colleghi Forestali, niente cambia e niente cambierà, difficile da dire, da accettare ma la realtà è proprio questa. (Antonio David)

Ops, Buon Natale ai Forestali !

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Covid. L’Italia si sta avvicinando alla zona arancione

In liquidazione il bonus Renzi per i braccianti agricoli e Forestali