in , , , ,

Rapporto ILO, tutelare le lavoratrici agricole che denunciano il loro sfruttamento

“Fin quando le lavoratrici e i lavoratori vittime di sfruttamento non saranno adeguatamente tutelati da un punto di vista retributivo e contributivo e non sarà loro assicurata una continuità occupazionale, difficilmente troveranno una motivazione e la forza per denunciare la loro situazione, anche in caso di violazioni accertate”. 

Lo ha detto il segretario nazionale della Uila-Uil Giorgio Carra, intervenendo oggi a Roma presso la sede dell’ILO, alla presentazione del rapporto “Genere e sfruttamento lavorativo in agricoltura” che evidenzia come, in Italia le lavoratrici agricole siano spesso meno retribuite, più esposte a violenza e molestie sul lavoro e, rispetto ai lavoratori, denuncino meno la loro condizione di sfruttamento lavorativo. 

“La Uila è contraria a ogni generalizzazione in materia di lavoro nero e sfruttamento perché generalizzare non aiuta né a identificare e circoscrivere il fenomeno né, tanto meno, a combatterlo efficacemente” ha proseguito Carra “prima di pensare a nuove regole o sanzioni, bisognerebbe utilizzare gli strumenti che la legge italiana già offre a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori sfruttati: la “conciliazione monocratica” e la “diffida accertativa” previste dal Ddl 124 del 2004, se venissero correttamente applicate, costituirebbero, infatti, una garanzia di recupero della parte economica ad essi dovuta e costituirebbero un sicuro incentivo alla denuncia”. 

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

BreakingForestalinews. Antincendio Sicilia

Richiesta Operai Forestali antincendio distretto 8 Palermo