in , , ,

Rischio idraulico in Toscana. Al via lavori di bonifica !

Lunigiana e Apuane – Sono partiti i lavori del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per la manutenzione dei corsi d’acqua della Lunigiana. Un impegno costante quello dell’Ente consortile, che come ogni anno si rinnova per garantire la sicurezza idraulica di tutto il comprensorio. Da Aulla fino a Zeri: quello del Consorzio sarà un lavoro dettagliato che toccherà tutte le località della Lunigiana, attraverso la manutenzione di canali, fiumi, fossi e torrenti. L’investimento complessivo sarà di oltre 1 milione di euro: un’importante cifra che comprende i lavori di manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua (750mila euro), la vigilanza e l’irrigazione. Proprio su quest’ultimo tema, il Consorzio investirà ulteriori importanti risorse per la manutenzione straordinaria delle tubature che assicurano l’approvvigionamento d’acqua alle colture dell’area lunigianese. Oltre ai 100mila euro programmati come ogni anno, l’Ente triplicherà l’impegno sull’irrigazione con un ulteriore investimento da 295mila euro. Non solo. Il Consorzio è in attesa dell’esito del bando per il finanziamento europeo sulla linea del Piano di sviluppo rurale: che, se ottenuto, porterebbe in Lunigiana un investimento di altri 1,5 milioni di euro. Cifre che verranno investite per l’ampliamento e la sostituzione delle condotte, che avranno così una maggiore efficienza con un completo restyling della rete irrigua della Lunigiana.

“Il nostro Ente, che qui gestisce la distribuzione d’acqua a fini irrigui – spiega il presidente del Consorzio 1 Toscana Nord, Ismaele Ridolfi –, ha predisposto una serie di interventi volti alla ristrutturazione e l’ottimizzazione degli impianti irrigui. Anche gli scorsi anni mettemmo a disposizione risorse straordinarie sull’acquedotto: oggi, continuiamo su questa linea, prevedendo la contrazione di un mutuo per un importo di quasi 300mila euro. Una cifra importante che ci permetterà di far fronte alle esigenze dei cittadini, a partire dal prossimo periodo estivo”.

Per l’anno 2019 saranno eseguiti diversi interventi: dal taglio selettivo, passando per le opere di sfalcio (soprattutto nei centri urbani), fino alle piccole ma importanti opere di manutenzione che andranno a toccare le briglie, i muri di sponda e le more: le storiche mura di sponda della Lunigiana. Gli interventi sono già partiti: gli operai del Consorzio sono in azione a Casola in Lunigiana, Fosdinovo, Mulazzo, Podenzana e Zeri. Per gli interventi in Lunigiana, il Consorzio si affida anche alle maestranza forestali: tutti i corsi d’acqua, oltre che dagli operai dell’Ente, verranno curati dall’Unione dei Comuni (195mila euro), dagli imprenditori agricoli, dalle cooperative forestali (60mila euro), dalle cooperative sociali (12 mila euro) e dalle ditte esterne assegnatarie degli appalti (41mila euro). Tutti gli interventi, inoltre, verranno svolti con la massima sensibilità verso l’ambiente.

“I lavori, che andranno a toccare tutto il territorio della Lunigiana – prosegue il presidente Ridolfi -, verranno eseguiti sempre con la massima sensibilità verso l’ambiente: In particolare con l’impegno a rispettare le nidificazione dell’avifauna. Per il nostro Ente, la sicurezza idraulica rappresenta una priorità; ma altrettanto importante è la sicurezza ambientale del territorio. Per questo la nostra attenzione per la qualità degli interventi è massima, affinché la flora e la fauna siano salvaguardate e protette”.      lavoceapuana

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Sottoscritto il rinnovo di contratto per gli addetti Forestali in Toscana

Incendi boschivi. A Trapani parte il progetto “Anch’io sono protezione civile” !