in , , ,

Sfiducia a Bonafede, Delrio avverte. “Se passa è crisi”

“Se passa una mozione di sfiducia a Bonafede si apre una vera crisi, non c’è dubbio. Non si può pensare che con il ministro della Giustizia, capo del principale partito in Parlamento, la cosa si risolve con una pacca sulla spalla”.

Il capogruppo del Pd alla Camera Graziano Delrio lancia, a un Giorno da pecora su Radio1, un chiaro segnale alle forze di maggioranza e in special modo ai renziani che fino a questo momento non hanno ancora sciolto la riserva su come voteranno domani al Senato quando quando si discuteranno le mozioni di sfiducia contro il Guardasigilli pentastellato presentate dall’opposizione e da +Europa.

“IV? Possono recitare la preghiera ‘non ci indurre in tentazione’, il ‘Padre Nostro’, è una preghiera comune – continua Delrio – Spero non si facciano tentare da una sfiducia, non avrebbe un significato per il Paese in un momento così difficile. Ma – aggiunge sono sereno, confido tutto si sistemerà dopo l’intervento del ministro”.

Dello stesso tenore anche il messaggio del capo politico reggente dei 5Stelle Vito Crimi: “Sono convinto che la maggioranza
voterà compatta. Il ministro della Giustizia è il capodelegazione di M5S al governo ed è un ministro importante, se qualcuno nella maggioranza vota la sfiducia ovviamente è una sfiducia al governo, questo è evidente a tutti, ma sono convinto che non ci saranno sorprese” ha detto Crimi a Skytg24.

Ma Italia viva non sembra ancora aver deciso come votare e respinge gli avvertimenti. “Al presidente Conte lo abbiamo
detto e diciamo con molta lealtà e chiarezza che domani ascolteremo le dichiarazioni del ministro Bonafede” ha detto la ministra per le Politiche agricole Teresa Bellanova. “E certo non è con le minacce e con queste dichiarazioni roboanti che si affronta e si risolve la questione”.

Chi si tira fuori “dai giochi di palazzo” ma conferma la sua siducia al ministro è Emma Bonino.”Nonostante non sia brava nei giochi di palazzo, non sono una marziana e quindi capisco cosa bolle in pentola ma non mi interessa. Ritengo piuttosto che il punto sia che il ministro Bonafede non è all’altezza di una giustizia giusta per tutti e che la sua gestione della giustizia già malata rischi di portarci alla giustizia comatosa” ha detto la leader di + Europa a Omnibus su La7.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Italia, preoccupano i contagi

Bergamo. Un bambino di 10 anni muore schiacciato nel cassonetto dei vestiti usati