in , , , ,

Sifus. Presentato all’Ars il secondo ddl che prevede il tempo indeterminato per i lavoratori Forestali

Palermo 12 maggio 2021 – È stato presentato oggi all’ARS, dal deputato Gaetano Galvagno, il secondo disegno di legge della storia della regione siciliana che dritto dritto punta al tempo inderminato per tutti i forestali siciliani. Oltre all on. Galvagno che è vice presidente della commissione bilancio all’ARS, hanno sottoscritto il disegno di legge in questione, altri 8 deputati, tra cui il presidente della commissione attività produttive, on. Ragusa e gli on.li Figuccia, Lo Giudice, Barbagallo (Segretario regionale PD), Fava (presidente commissione Antimafia), Tamajo, Amata, Cannata. Altri deputati di altri gruppi politici di opposizione stanno studiando il testo ed apporteranno importanti contributi successivamente.
Il disegno di legge mira a riformare il comparto forestale facendo sistema tra ambiente, territorio, patrimonio boschivo, turismi e lavoro. Verranno pertanto, sul modello del ddl 104, allargate le competenze dei forestali in maniera che possano occuparsi di altre tipologie di lavori e contestualmente si possa attingere esattamente dagli stessi canali di finanziamento extraregionali che intende usare il Governo Musumeci nella sua proposta. La differenza tra questo ddl e la proposta del Governo Musumeci sta nel fatto che nonostante una significativa disponibilità di risorse extraregionali ed inoltre, quelle che arriveranno dai recovery plan, il primo, punta al tempo indeterminato, il secondo, punta a 2 contengenti di 120 e 180giorni cancellando di fatto, il turnover e la possibilità di stabilizzazione.
Da adesso in avanti la partita sulla riforma dei forestali, piaccia o no a sindacati confederali, assessori regionali e a 3 imbecilli travestiti da utili idioti, cambierà campo di gioco:non più la grigia stanza dell’Assessore all’Agricoltura Tony Scilla ma le sedi delle commissioni e poi del Parlamento.
Siamo convinti e si intuisce , dai nomi dei firmatari , dei gruppi di opposizione che lo sosterranno e soprattutto dalla matematica che questo ddl potrà ricevere i voti della maggioranza dei parlamentari sia in aula che in Parlamento e diventare presto legge.
Tuttavia, il SiFUS non lascerà che i parlamentari si muovano ed agiscano da soli. Sarà presente con presidi ed azioni di sostegno in ogni riunione delle commissioni e il giorno del voto in Parlamento proverà a condizionarlo attraverso l’utilizzo di un maxischermo da installare in una piazza Indipendenza piana di lavoratori forestali.
Forestali siciliani, per la seconda volta nella storia della regione siciliana dopo il ddl 104 di iniziativa popolare, il SiFUS, ci mette di nuovo la sua faccia ed il mio faccione. Da ora in avanti dipenderà da voi! Se scenderete in piazza ogni qualvolta vi chiameremo, vinceremo NOI, altrimenti, il SiFUS ed io, arriveremo fin dove sarà possibile.
Giovedì 13 maggio alla 17,30 attraverso un intervista live su sicra press, verrò intervistato da Umberto Teghini e vi racconterò i contenuti del ddl e le strategie per farlo approvare.
La lotta paga sempre!


Maurizio Grosso Segretario Generale Sifus Confali

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Articolo contro i Forestali. Il Sifus querela il Giornale di Sicilia

Uffici regionali Forestali e non solo. Manca la competenza e la voglia di gestire al meglio l’ufficio che si occupa…