in ,

Spari a Londra. Attentato a London Bridge, la Polizia uccide il terrorista

LONDRA – Un attacco terroristico a London Bridge, nel pieno centro di Londra, ha rigettato la capitale britannica nella paura del terrorismo. Un uomo ha assalito alcune persone con un coltello. Poi è stato circondato da alcuni passanti uno dei quali lo ha affrontato scaricandogli addosso il contenuto di un estintore di anidride carbonica.

Uno di quegli eroi che ha difeso una donna dal coltello dell’aggressore è un assassino condannato per aver ucciso a coltellate una donna. Alla fine è arrivata la polizia che lo ha ucciso a colpi di pistola tra la folla che filmava con i cellulari l’esecuzione.


Si tratta del 28enne Usman Khan, condannato nel 2012 per terrorismo: indossava una cintura esplosiva rivelatasi poi finta. Khan, che era era stato scarcerato nel 2018 in libertà vigilata, risultava essere collegato al gruppo islamista al-Muhajiroun, (guidato dall’imam radicale Anjem Choudary condannato per terrorismo nel 2016), considerato tra i più prolifici e pericolosi nel Regno Unito.

“Al momento non si cerca attivamente nessun altro in relazione all’attacco”, ha precisato la polizia, aggiungendo che “due persone, un uomo e una donna, sono state uccise durante l’attacco e altre tre, un uomo e due donne, sono rimaste ferite e restano in ospedale”. Il terrorista viveva nell’area di Staffordshire nella notte setacciata dagli inquirenti.

Secondo alcuni media britannici, indossava il braccialetto elettronico della libertà vigilata alla caviglia. Prima dell’attacco, stava partecipando a un evento a Londra ospitato da Learning Togheter, un’organizzazione con sede a Cambridge che lavora nell’istruzione dei carcerati.

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Amministrazione regionale Siciliana. Musumeci annuncia i consorsi di 1500 posti

Tredicesima nel contratto a tempo determinato: calcolo maturazione ratei