in , , , ,

Tutto tace sul versante Forestali. Le parole sono le uniche ad andare avanti….

Un continuo promettere e un continuo parlare il tema sul versante manutenzione e prevenzione incendi, con interlocutori e addetti regionali che in tutte le salse e in pompa magna mettono in atto ciò che non è, ma più di tutto lo si fà, senza conoscere e interpellare i diretti interessati rei di essere gli unici a conoscere palmo a palmo il territorio che calpestano. Problemi e ripercussioni che continuano ad essere all’ordine del giorno con gli incendi che al minimo innalzamento di temperatura, complice la mano dell’uomo, porta alla totale distruzione di ciò che che rimane di un territorio, bello da vedere (…una volta) e difficile da digerire.

Dopo le giustificazioni di rito e promesse non mantenute e portare a termine discorsi incompleti e irreali, ci si imbatte sempre negli stessi discorsi di mezzi inesistenti, avviamenti dei lavoratori che non conoscono data e sistema di riforma ago della bilancia di una politica che vorrebbe aggrapparsi ancora al voto con i lavoratori che hanno capito che prima bisogna “vedere cammello” e poi eventualmente…..

Oggi sono avviati al lavoro i soli 151nisti e da riunioni preposte per rendicontare i residui regionali di tutte le province ci si imbatte in un silenzio assordante su variazioni di bilancio, approvazione progetti e sopratutto su date certe per l’avviamento dei 101nisti e 78sti. A oggi sembra che non ci siano fondi nemmeno per i lavoratori in cantiere e da ciò si possono trarre le conseguenze che tutto continua ad essere come è sempre è stato nonostante i proclami politici “dell’abbiamo fatto e del faremo”.

Strategie economiche finanziarie che rimangono ferme al palo in attesa di giorni migliori….

Antonio David

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Ancora fuoco a Palermo e provincia. Niente scuola per i bambini di Trapani

Brucia da sei giorni il Parco Nazionale della Maiella