in

Veneto: a rischio il posto dei forestali

FREGONA. A rischio i posti di lavoro di una quindicina di operai forestali in Cansiglio: il taglio di 1 milione di euro al bilancio dell’agenzia regionale che gestisce l’altipiano, Veneto Agricoltura, fa tremare il monte ore previsto per quest’anno nei vivai a servizio dell’Altipiano. E dal 2014 i contratti di tutti gli operai del Cansiglio non sono più garantiti nella forma attuale. La denuncia parte dalla Flai Cgil, guidata per Treviso e Belluno da Paolo Casanova Stua, che non esita a criticare la gestione dell’agenzia, politicamente in mano alla Lega: «Si prendono a schiaffoni tra loro e a pagarne le conseguenze sono i lavoratori. I litiganti una ricollocazione la trovano sempre, questi invece sono operai che ci rimettono del loro». Criticata da molti, in particolare dai sindaci dei comuni dell’Altipiano, Fregona, Farra e Tambre d’Alpago – l’agenzia regionale è oggi al centro di un processo di trasformazione. Nel frattempo il sindaco fregonese Giacomo De Luca l’ha più volte definita un “carrozzone” e tanti criticano le notevoli spese per i sostanziosi stipendi dirigenziali, compreso lo stesso De Luca. Già da quest’anno, per tagli avvenuti a livello nazionale, due operai forestali del Corpo Forestale dello Stato non hanno ancora visto il rinnovo del contratto a tempo determinato. Uno di questi lavorava in Cansiglio, l’altro nelle foreste del Vittoriese. 

La Cgil punta ad un accordo per salvare i posti di lavoro collegati a Veneto Agricoltura, in caso contrario potrebbero partire le proteste sindacali: «Sono a rischio due posizioni per l’Utb – Cfs vittoriese, di queste speriamo almeno di salvare la posizione lavorativa in Cansiglio. Per i vivai del Cansiglio c’è una situazione di sofferenza: sono stati tagliati 906 mila euro a Veneto Agricoltura e pare che quest’anno non sia garantito il monte ore dei tre operai, che rischia di subire un taglio di quasi un mese di lavoro. Stessa situazione, a partire dal 2014, per tre operai fissi e nove a tempo determinato che lavorano sull’altipiano. Se saltano le giornate andrà perso tutto il lavoro avviato, buttando via gli investimenti. Devono assolutamente essere trovate le risorse necessarie – ha spiegato Casanova – Siamo in attesa di essere convocati e parlare con gli assessori di competenza».

Vetrina Ricami

What do you think?

Written by forestalinews

Per contattarci cliccate sulla busta sopra. Saremo lieti di rispondervi :)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Comments

0 comments

Calano anche gli stanziamenti per i vivai forestali

Forestali: Qualche aiuto può venire dai fondi extraboschivi !